fbpx

Bonus docenti: una opportunità per l’aggiornamento e la formazione

Print Friendly, PDF & Email

bonus insegnantiL’art.1 comma 121 della legge 107/2015 istituisce la Carta elettronica per l’aggiornamento e la formazione dei docenti di ruolo delle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, più nota come bonus docenti, del valore di 500 Euro. Il Bonus docenti è stato erogato già dalla giornata di ieri.
Per informazioni dettagliate vi riportiamo i collegamenti al provvedimento istitutivo ed alle indicazioni operative.

Il bonus insegnanti di 500 euro può essere utilizzato nell’anno scolastico di riferimento e riguarda i docenti di ruolo (ne sono esclusi i precari, il personale educativo). Dall’a.s. 2016/17 verrà messa a disposizione degli insegnanti una card nominativa.

Come può essere utilizzato 

  1. acquisto di libri e di testi, anche in formato digitale, di pubblicazioni e di riviste
  2. acquisto di hardware e software,
  3. iscrizione a corsi per attività di aggiornamento e di qualificazione delle competenze professionali, svolti da enti accreditati presso il Miur, di laurea, di laurea magistrale, specialistica o a ciclo unico, inerenti al profilo professionale, ovvero a corsi post lauream o a master universitari inerenti al profilo professionale,
  4. rappresentazioni teatrali e cinematografiche
  5. ingresso a musei, mostre ed eventi culturali e spettacoli dal vivo
  6. iniziative coerenti con le attività individuate nell’ambito del piano dell’offerta formativa delle scuole e del Piano nazionale di formazione di cui all’art. 1 comma 124 della legge n. 107 del 2015.

Il Miur potrà sottoscrivere apposite convenzioni, senza nuovi o maggiori oneri a carico del bilancio statale, con operatori pubblici e privati, finalizzate all’ottimale utilizzo della Carta del docente, che riconoscano specifiche agevolazioni per le finalità previste, consentendone così il più ampio utilizzo.

Non sono ancora chiarissimi i meccanismi di rendicontazione e la Direzione Generale per le risorse umane e finanziarie si riserva di fornire ulteriori elementi relativi all’attività di rendicontazione delle spese sostenute nell’a.s. 2015/2016.

Per il momento è chiaro che i docenti dovranno presentare alla scuola di appartenenza, entro il 31 agosto 2016, la rendicontazione comprovante l’utilizzo della somma. Se tale documentazione non risulterà conforme, o sarà incompleta o presentata oltre il 31 agosto, o qualora non sia stata presentata, la somma sarà recuperata con l’erogazione riferita al 2016/17.

1 responses on "Bonus docenti: una opportunità per l'aggiornamento e la formazione"

  1. Buongiorno, vorrei utilizzare il bonus docenti per fare uno dei vostri corsi, ma non vi trovo nell’elenco degli enti certificati o qualificati dal Miur. Come devo cercarvi? Grazie.

Leave a Message

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

© Forma Mentis - P. IVA 04839440759

X

Questo sito utilizza Cookies per darti una migliore esperienza di navigazione. Accetta cliccando su "Accetta i cookies".
Visita la nostra Cookie policy