Requisiti Cedils: le novità degli ultimi anni

Requisiti cedils

Dopo le sessioni d’esame Cedils del primo semestre 2018 e la sessione straordinaria che sarà somministrata il 5 luglio a Venezia, dalla Ca’ Foscari arrivano delle novità che riguardano i requisiti Cedils per l’accesso all’esame di certificazione e sulla possibilità di sostenere nuovamente un esame non superato.
Le novità però non finiscono qui e continuano con modifiche nel 2020 e nel 2021 su prova d’esame, requisiti Cedils per l’accesso alla certificazione e modalità di iscrizione. Ma procediamo con ordine.

Per quanto riguarda i requisiti Cedils per l’accesso all’esame assistiamo ad una semplificazione degli stessi.

Viene confermato che l’accesso all’esame è riservato ai candidati, italiani o stranieri, “con laurea triennale o magistrale o specialistica o quadriennale del vecchio ordinamento.”. I precedenti requisiti Cedils indicavano come preferibili le lauree in lettere, lingue e scienze della formazione viene riformulato con la seguente dicitura: “Meglio se tale laurea è in Lettere o Lingue o Scienze dell’educazione e della formazione o discipline affini”. Si conferma quindi la preferenza per questo tipo di lauree ma la non esclusione di altre classi di laurea. Ciò corrisponde, tra l’altro, a quanto avviene anche per le altre certificazioni che consentono, anche ai candidati laureati in classi di laurea non umanistiche, l’accesso all’esame di II livello.
Il riferimento alle lauree “tipiche” dell’ordinamento italiano ha fatto inizialmente pensare ad una esclusione per i laureati all’estero. Tuttavia è sufficiente una dichiarazione di valore della laurea conseguita all’estero rilasciata dalle competenti autorità italiane in territorio straniero per consentire di candidarsi validamente all’esame anche per chi ha conseguito una laurea all’estero, fuori dall’UE.

Al secondo punto dei nuovi requisiti viene confermata la possibilità di accedere all’esame per i “docenti non laureati in servizio nelle scuole di ogni ordine e grado”. Escluso quindi il precedente riferimento al corso, che pareva essere obbligatorio, in quanto in precedenza lo stesso requisito stabiliva che potessero accedere all’esame “i docenti non laureati in servizio al momento dell’iscrizione al corso nelle scuole di ogni ordine e grado”.

Una novità introdotta dal 2021 è il requisito che gli insegnanti siano “di ruolo” e quindi non è più consentito ai docenti non laureati precari accedere all’esame. Questa piccola novità restringe notevolmente la platea dei possibili candidati all’esame e confligge con quanto invece stabilito dal Ministero che invece attribuisce punteggio alle certificazioni glottodidattiche, tra cui Cedils, nelle tabelle di valutazione titoli delle Graduatorie Provinciali per le Supplenze anche per i precari nella scuola primaria.

Il paradosso che si è venuto a creare dal 2021 è quindi che il Ministero riconosce punti per le GPS della primaria ad un titolo, la Cedils, a cui non possono ambire a candidarsi i docenti precari che invece di quei punti avrebbero bisogno.

Dal 2021 non è più confermata la possibilità di iscriversi all’esame anche per “i cittadini italiani non laureati che possano attestare almeno 5 anni di insegnamento dell’italiano a stranieri nelle scuole di ogni ordine e grado”.

Si restringe per la seconda volta quindi la platea dei candidati, è l’eliminazione del secondo dei precedenti requisiti. Già in precedenza infatti erano stati estromessi dalla possibilità di candidarsi “gli studenti universitari iscritti al III anno delle stesse facoltà (lettere, lingue e scienze della formazione, come recitava la precedente formulazione del primo requisito) che abbiano superato gli esami dei primi due anni”. In questo caso quindi gli studenti universitari dovranno attendere il conseguimento del titolo di laurea a meno che non siano già in possesso di una attestazione che certifichi 5 anni di insegnamento in classi di italiano a stranieri o non siano docenti in servizio nelle scuole di ogni ordine e grado.

Quali sono le altre novità?

Spiccano, prima di tutto, tra le informazioni riorganizzate in modo sicuramente più fruibile, sul sito della Ca’ Foscari i seguenti punti.

Verrà pubblicato un regolamento che dovrà essere accettato al momento dell’iscrizione da parte dei candidati (al momento tale regolamento risulta disponibile ma non aggiornato in tutte le parti).

Viene stabilita la possibilità di beneficiare della riduzione della quota di iscrizione all’esame da parte dei candidati che, avendo sostenuto una prima volta la prova e non avendola superata, intendono ripetere l’esame candidandosi in una sessione successiva. A fronte di tale beneficio tuttavia viene posta una condizione che potremmo definire “dilatoria” in quanto, chi si trova nella condizione di non aver superato l’esame, volendo presentarsi nuovamente in una nuova sessione, dovrà attendere una sessione del semestre successivo. Ciò viene esplicitato con un esempio “ad es. esito negativo in una sessione primaverile, possibile ripetizione dell’esame in una successiva sessione autunnale”.

Sembra inoltre che si irrigidiscano le procedure di iscrizione in quanto viene riportato esplicitamente che “In caso di errore nella procedura (di iscrizione N.d.R.), non è previsto nessun rimborso è iscrizione ad altra sessione”.
Procedura di iscrizione che per altro è resa sdrucciolevole dall’istituzione del numero massimo di candidati per quasi tutte le sessioni.
Dal 2021 inoltre le modalità di pagamento dell’esame cambiano ed il bonifico sembra essere stato abbandonato in favore del pagamento tramite PagoPA.

Viene già prevista una sessione straordinaria a Venezia all’inizio del mese di luglio 2019 con iscrizioni riservate solo entro un numero massimo di candidati iscritti in ordine di tempo.

Dal 2018 infine viene resa disponibile un esempio di esame Cedils, aggiornato dopo le modifiche alla struttura dell’esame operate nel 2020.

Vi terremo aggiornati, come al solito, su ogni novità.

Vuoi insegnare italiano a stranieri?

In Italia, all’estero, online.

Chiedici una consulenza gratuita e
personalizzata, senza impegno.

Specializzati in italiano L2!

Inizia subito!

Con i nostri corsi avrai una solida
preparazione e un metodo efficace.

© Forma Mentis - P. IVA 04839440759

Apri la chat
1
Ti serve aiuto? Scrivici su WhatsApp!
Possiamo aiutarti?

Questo sito utilizza Cookies per darti una migliore esperienza di navigazione. Accetta cliccando su "Accetta i cookies".
Visita la nostra Cookie policy

Impostazioni dei Cookie

Di seguito puoi scegliere che tipo di cookies accettare su questo sito. Clicca su "Salva le impostazioni sui cookie" per memorizzare la tua scelta.

FunctionalOur website uses functional cookies. These cookies are necessary to let our website work.

AnalyticalOur website uses analytical cookies to make it possible to analyze our website and optimize for the purpose of a.o. the usability.

Social mediaOur website places social media cookies to show you 3rd party content like YouTube and FaceBook. These cookies may track your personal data.

AdvertisingOur website places advertising cookies to show you 3rd party advertisements based on your interests. These cookies may track your personal data.

OtherOur website places 3rd party cookies from other 3rd party services which aren't Analytical, Social media or Advertising.