Novità Cedils 2018

Print Friendly, PDF & Email

 

Cedils Venezia

Dopo le sessioni d’esame Cedils del primo semestre 2018 e la sessione straordinaria che sarà somministrata il 5 luglio a Venezia, dalla Ca’ Foscari arrivano delle novità che riguardano i requisiti di accesso all’esame di certificazione e sulla possibilità di sostenere nuovamente un esame non superato. Le novità però non finiscono qui. Ma procediamo con ordine.

Per quanto riguarda i requisiti di accesso all’esame Cedils assistiamo ad una semplificazione degli stessi.

Viene confermato che l’accesso all’esame è riservato ai candidati, italiani o stranieri, “con laurea triennale o magistrale o specialistica o quadriennale del vecchio ordinamento.”. Il precedente requisito che indicava come preferibili le lauree in lettere, lingue e scienze della formazione viene riformulato con la seguente dicitura: “Meglio se tale laurea è in Lettere o Lingue o Scienze dell’educazione e della formazione o discipline affini”. Si conferma quindi la preferenza per questo tipo di lauree ma la non esclusione di altre classi di laurea. Ciò corrisponde, tra l’altro, a quanto avviene anche per le altre certificazioni che consentono, anche ai candidati laureati in classi di laurea non umanistiche, l’accesso all’esame di II livello

Al secondo punto dei nuovi requisiti viene confermata la possibilità di accedere all’esame per i “docenti non laureati in servizio nelle scuole di ogni ordine e grado”. Escluso quindi il precedente riferimento al corso, che pareva essere obbligatorio, in quanto in precedenza lo stesso requisito stabiliva che potessero accedere all’esame “i docenti non laureati in servizio al momento dell’iscrizione al corso nelle scuole di ogni ordine e grado”.

Viene confermata la possibilità di iscriversi all’esame anche per “i cittadini italiani non laureati che possano attestare almeno 5 anni di insegnamento dell’italiano a stranieri nelle scuole di ogni ordine e grado”.

Ciò che cambia, forse restringendo per la prima volta la platea dei candidati, è l’eliminazione di uno dei precedenti requisiti che riguardava “gli studenti universitari iscritti al III anno delle stesse facoltà (lettere, lingue e scienze della formazione, come recitava la precedente formulazione del primo requisito) che abbiano superato gli esami dei primi due anni”. In questo caso quindi gli studenti universitari dovranno attendere il conseguimento del titolo di laurea a meno che non siano già in possesso di una attestazione che certifichi 5 anni di insegnamento in classi di italiano a stranieri o non siano docenti in servizio nelle scuole di ogni ordine e grado.

Quali sono le altre novità?

Spiccano, prima di tutto, tra le informazioni riorganizzate in modo sicuramente più fruibile, sul sito della Ca’ Foscari i seguenti punti.

Verrà pubblicato un regolamento che dovrà essere accettato al momento dell’iscrizione da parte dei candidati (al momento tale regolamento risulta ancora non disponibile).

Viene stabilita la possibilità di beneficiare della riduzione della quota di iscrizione all’esame da parte dei candidati che, avendo sostenuto una prima volta la prova e non avendola superata, intendono ripetere l’esame candidandosi in una sessione successiva. A fronte di tale beneficio tuttavia viene posta una condizione che potremmo definire “dilatoria” in quanto, chi si trova nella condizione di non aver superato l’esame, volendo presentarsi nuovamente in una nuova sessione, dovrà attendere una sessione del semestre successivo. Ciò viene esplicitato con un esempio “ad es. esito negativo in una sessione primaverile, possibile ripetizione dell’esame in una successiva sessione autunnale”.

Sembra inoltre che si irrigidiscano le procedure di iscrizione in quanto viene riportato esplicitamente che “In caso di errore nella procedura (di iscrizione N.d.R.), non è previsto nessun rimborso è iscrizione ad altra sessione”.

Viene già prevista una sessione straordinaria a Venezia nel mese di luglio 2019, senza specificare ancora una data, ma con la possibilità di iscrizione dal 10 maggio al 10 giugno 2019 con iscrizioni riservate ai primi 90 candidati (questo è il numero massimo di candidati previsto) in ordine di tempo.

Infine, ma assolutamente non meno importante, viene, per la prima volta, resa disponibile una prova d’esame esemplificativa che può essere scaricata da questo link (contenuto riservato ai membri registrati)

Vi terremo aggiornati sulle novità che riscontreremo nel Regolamento della certificazione una volta che questo verrà pubblicato.

Potrebbe interessarti anche...

© Forma Mentis - P. IVA 04839440759

X

Questo sito utilizza Cookies per darti una migliore esperienza di navigazione. Accetta cliccando su "Accetta i cookies".
Visita la nostra Cookie policy