fbpx

Il punteggio per italiano L2 aumenta ancora nei concorsi

Aumento considerevole di punteggio per italiano L2 nella nuova tabella di valutazione titoli per il concorso ordinario 2021 infanzia e primaria.
Più punteggio per Italiano L2 nei concorsi a cattedra
Il grafico evidenzia il riconoscimento crescente di punteggio riconosciuto alle certificazioni glottodidattiche nei concorsi dal 2012 ad oggi.

I concorsi attesi ormai dal 2020 sembra si stiano sbloccando ed è stato pubblicato da pochissimo il calendario delle prove per il concorso infanzia e primaria, ma la novità più interessante è la pubblicazione della nuova tabella di valutazione titoli con un aumento del punteggio per italiano L2 (certificazioni glottodidattiche di II livello Cedils, Ditals II e Dils-Pg II).

Andiamo però per gradi e vediamo come si è giunti all’attribuzione del punteggio attuale.

Punteggio per italiano L2: 3,75 punti per la secondaria

Aggiornamento gennaio 2022

Lo scorso 1 dicembre pubblicavamo questo articolo concludendo con l’auspicio e la previsione che, come già accaduto per la primaria, il punteggio nei concorsi della secondaria fosse riallineato in base agli stessi criteri.
Anche questa volta le previsioni si sono avverate ed è stato pubblicato da pochissimo sul sito del Ministero dell’Istruzione il testo del Decreto Ministeriale n. 326/2021 che aumenta il punteggio per i titoli di specializzazione in italiano L2 anche nei concorsi a cattedra della scuola secondaria. Attualmente quindi il possesso dei titoli di specializzazione in italiano L2 garantisce 3,75 punti nei concorsi a cattedra contro il precedente punteggio di 1,5. Ricordiamo che tale punteggio equivale a quello che si può conseguire con tre anni di servizio su cattedra.

Punteggio per italiano L2 nei concorsi scuola dal 2012 

Ripercorriamo alcuni passaggi fondamentali nel riconoscimento dei punteggi per l’italiano L2 nei concorsi a cattedra ed in particolare ai punti attribuiti alle certificazioni glottodidattiche di II livello, perché nel corso degli anni il MIUR ha riconosciuto una importanza sempre maggiore a questi titoli.

Il riconoscimento delle certificazioni glottodidattiche infatti, non risale al 2016 (con l’istituzione della classe di concorso A023), ma inizia alcuni anni prima.

Nella tabella di valutazione titoli del concorso a cattedra del 2012 compare per la prima volta il punteggio per italiano L2 ed in particolare le certificazioni glottodidattiche di II livello a cui venivano attribuiti 0,25 punti.
Tale punteggio era riconosciuto per tutte le classi di concorso della scuola secondaria e per il concorso infanzia e primaria.
Nonostante fosse la prima volta che venisse attribuito punteggio per l’italiano L2, si trattava degli stessi punti riconosciuti dai master.

Il 2016 fu l’anno di svolta per le certificazioni glottodidattiche grazie all’istituzione della classe di concorso specifica per insegnamento dell’italiano a discenti stranieri, la A023.
Il MIUR nel D. M. 92/2016 fa un elenco di titoli di specializzazione in italiano L2 in cui inserisce alcuni master specifici e le certificazioni glottodidattiche di II livello (Cedils, Ditals II e Dils-Pg II).

Nella tabella di valutazione titoli per il concorso a cattedra 2016 vengono però ancora indicate esclusivamente le certificazioni glottodidattiche di II livello (non si parla ancora di titoli di specializzazione in italiano L2) che riconoscono già 0,50 punti, il doppio rispetto al 2012 e, anche con questo aggiornamento, lo stesso punteggio attribuito ai master.

Il concorso del 2016 è stato l’ultimo concorso ordinario sino ad oggi.

Nel 2018 invece si tiene un concorso riservato ai docenti già abilitati. Nella tabella di valutazione titoli anche in questo caso vengono citate esclusivamente le certificazioni glottodidattiche di II livello alle quali vengono riconosciuti 1,5 punti, sempre lo stesso punteggio di un master.

Punteggio per italiano L2 nei concorsi scuola banditi nel 2020 e nelle GPS

Fino a questo momento sembra che siano le certificazioni a fungere da locomotiva per l’italiano L2.
Con i bandi pubblicati nell’aprile del 2020 e con l’istituzione delle Graduatorie Provinciali per le Supplenze compare il riferimento al “Titolo di specializzazione in italiano L2 di cui all’articolo 3, comma 2, e all’allegato A al D.M. 25 febbraio 2016, n. 92”.
Per la prima volta dunque vengono riconosciuti 1,5 punti per italiano L2 a tutti i titoli di specializzazione in Italiano L2 (incluse ovviamente le certificazioni glottodidattiche di II livello).
Ma perché, se i titoli di specializzazione sono stati individuati già nel 2016, i punti nei concorsi e nelle graduatorie vengono attribuiti solo nel 2020? Il riferimento ai titoli di specializzazione nelle tabelle di valutazione potrebbe apparire tardivo, ma c’è una spiegazione.
L’elenco dei titoli di specializzazione di cui al D.M. 92/2016 era, fino al 2020, ad uso esclusivo della classe di concorso A023.
Ciò ha creato l’errata convinzione (approfittiamo per smentirla ancora una volta) secondo cui il punteggio a questi titoli verrebbe attribuito nei concorsi e nelle graduatorie esclusivamente relative alla classe di concorso A023.
Ma torniamo alle tabelle del 2020. I punti per l’italiano L2 non cambiano rispetto a quelli attribuiti nel concorso 2018, ma inizia a cambiare un altro aspetto: il punteggio per italiano L2 è il triplo rispetto ai master ai quali invece vengono riconosciuti 0,5 punti.

Il riconoscimento dei punti per italiano L2 nelle Graduatorie Provinciali per le Supplenze ripercorre lo stesso schema. Se fino a questo momento, nelle tabelle di valutazione titoli per la II e III fascia, non erano ancora stati inseriti i titoli di specializzazione in italiano L2, dal 2020 vengono invece riconosciuti 3 punti, ancora una volta il triplo del punteggio rispetto ai master.

Concorso a cattedra infanzia e primaria 2021: una nuova svolta per l’italiano L2

Il Ministero, prima della recente pubblicazione del calendario delle prove concorsuali per infanzia e primaria, ha emanato il D.M. del 5 novembre, n. 325 in cui, oltre a confermare le nuove modalità di espletamento delle prove concorsuali, ha anche pubblicato una nuova tabella di valutazione titoli (allegato B) aggiornando la ripartizione dei punteggi rispetto al bando del 2020.

Il nuovo punteggio attribuito ai titoli di specializzazione in italiano L2 è di 3,75 punti; un aumento considerevole se pensiamo che nella precedente tabella il punteggio attribuito era di 1,5 punti.
Il punteggio per l’italiano L2 è maggiore, e sempre triplo, rispetto ai master a cui vengono attribuiti 1,25 punti.
Una grandissima novità che apre le porte ad alcune riflessioni anche per l’imminente concorso ordinario per la scuola secondaria ed anche per i futuri concorsi a cattedra.

Conclusioni

Possiamo senz’altro affermare che il Ministero dell’Istruzione apprezza le competenze riconosciute dai titoli di specializzazione dell’italiano L2. Ciò si traduce in un aumento costante e considerevole del punteggio riconosciuto nelle graduatorie e nei concorsi.
È ragionevole attendersi, sulla base del fatto che nei precedenti concorsi le tabelle di valutazione titoli sono spesso state sovrapponibili, che lo stesso schema verrà riproposto nelle tabelle di valutazione del concorso ordinario per la scuola secondaria e per i futuri concorsi.
Alla luce dell’aggiornamento di gennaio 2022 viene confermata la previsione e l’orientamento del Ministero di premiare questi titoli con un punteggio sempre crescente.

3,75 punti in più!

Titoli di specializzazione in italiano L2

Aumenta il punteggio in vista dei
prossimi concorsi a cattedra.

Specializzati in italiano L2!

Preparati online agli esami!

Titoli valutati per sostegno, graduatorie
all’estero, ITP, infanzia e primaria.

0 responses on "Il punteggio per italiano L2 aumenta ancora nei concorsi"

Leave a Message

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

© Forma Mentis - P. IVA 04839440759

Apri la chat
1
Ti serve aiuto? Scrivici su WhatsApp!
Possiamo aiutarti?